Le auto elettriche non hanno il cambio. O meglio, quasi nessuna ne è dotata, perché tendenzialmente inutile, salvi ambiti particolari. Ciò non significa che altri tipi di veicoli a batteria non trarrebbero beneficio da una trasmissione a più di un rapporto.

I veicoli commerciali, gli autobus e i mezzi pesanti, per esempio, potrebbero sfruttare la possibilità di cambiare marcia per ottimizzare i consumi e guadagnare in autonomia. È quello che ha pensato la Eaton, multinazionale con sede negli Stati Uniti e in Irlanda, che ha realizzato un cambio a 4 rapporti pensato appositamente per veicoli elettrici. Si chiama HD 4-speed EV, in cui HD significa Heavy Duty ed EV, naturalmente, Electric Vehicle.

Non servono tante marce

L’idea alla base del progetto è semplice. Un camion elettrico o un furgone a zero emissioni, a pieno carico, potrebbe dover affrontare una salita impervia. In quella condizione, scalando una o due marce, potrebbe trovare il modo di superare il dislivello con maggiore disinvoltura e, soprattutto, consumando meno energia.

Una trasmissione a più velocità, nel caso opposto in cui un veicolo deve affrontare una ripida discesa, potrebbe invece aiutare a rigenerare una maggiore quantità di energia.

 

Certo, la quantità maggiore di coppia erogata da un motore elettrico e il fatto che questa sia disponibile costantemente al massimo da zero giri in su non rendono necessario adottare trasmissioni con tanti rapporti quanti se ne trovano su veicoli dotati di motore a combustione interna. Ci sono camion diesel che hanno cambi a 8 o anche a 10 rapporti.

Una soluzione versatile

Da un punto di vista tecnico, la trasmissione a 4 marce per veicoli elettrici della Eaton (che tra l'altro ha già realizzato altri prodotti innovativi per la mobilità del futuro) è compatibile sia con schemi meccanici in cui il motore è montato sul telaio e la trasmissione è collegata all'assale tramite un albero motore sia con quelli e-axle in cui il motore e il cambio sono integrati in un unico modulo. La prima offre vantaggi in termini di semplicità costruttiva e robustezza, la seconda diminuisce gli ingombri aumentando lo spazio utile per le batterie o il carico.