Chi sarà il leader nel campo delle batterie di prossima generazione? La risposta non è semplice perché i concorrenti in gara sono sempre di più. Le batterie allo stato solido sono il traguardo che molte aziende stanno cercando di raggiungere per prime, nella maniera più efficiente e veloce possibile. Per questo le alleanze si stanno moltiplicando.

Factorial Energy, uno sviluppatore statunitense di celle per batterie allo stato solido supportato da Mercedes-Benz, Stellantis e Hyundai-Kia, ha firmato un memorandum d'intesa con la LG Chem, uno dei più grandi gruppi chimici sudcoreani e società madre dello specialista delle batterie LG Energy Solution, con l'obiettivo di accelerare lo sviluppo di materiali per batterie allo stato solido.

Una licenza ancora da negoziare

La tecnologia a cui sta lavorando Factorial si chiama "FEST" (Factorial Electrolyte System Technology) e viene descritta come "rivoluzionaria" perché "ha il potenziale per ridurre radicalmente il peso dei veicoli elettrici, aumentare l'autonomia, abbreviare i tempi di ricarica e migliorare la sicurezza".

“Ci aspettiamo di garantire materiali allo stato solido attraverso l’esperienza accumulata da Factorial nelle batterie di prossima generazione e la tecnologia dei materiali superiore di LG Chem”, ha detto Jong-ku Lee, CTO di LG Chem.

Le società uniranno le forze e quando il progetto sarà concluso negozieranno la licenza delle tecnologie e la fornitura dei materiali.

“Siamo entusiasti di avviare questa collaborazione con LG Chem, uno dei leader globali preminenti nei materiali per batterie - ha detto Siyu Huang, CEO di Factorial -. L’industria dei veicoli elettrici è all’apice di una svolta tanto necessaria nella tecnologia delle atterie e crediamo che strette partnership nella catena di fornitura contribuiranno ad accelerare questa transizione. Insieme a LG Chem, stiamo portando avanti lo sviluppo di una tecnologia fondamentale per le batterie allo stato solido che aprirà il futuro dei veicoli elettrici”.

Tanti giocatori in campo

Come i Il futuro elettrico di Nissan, fra batterie allo stato solido e Giga presslettori più attenti già sanno, la prima auto elettrica con batterie allo stato solido è già in vendita, ma questa tecnologia è molto ambita perché dovrebbe abbassare il prezzo delle auto elettriche e renderle più popolari. La Cina ha da tempo serrato i ranghi sulle batterie (anche allo stato solido) e di recente la casa auto Changan ha iniziato a collaborare con il produttore di litio e batterie Ganfeng Lithium.

Volkswagen, alleato di QuantumScape, sta cercando di accelerare la ricerca attraverso nuovi partner e Nissan ha comunicato l'intenzione di produrre batterie allo stato solido dal 2025. Il produttore cinese di veicoli elettrici Hyper di GAC Aion ha invece dichiarato di aver terminato le attività di ricerca e sviluppo sulle batterie allo stato solido e che le utilizzerà a partire dal 2026, lo stesso anno in cui pure Samsung lancerà la sua nuova batteria.

Intanto quest'anno Solid Power e SK On si sono messe a lavorare insieme per sviluppare nuovi accumulatori e le Case clienti dell'americana QuantumScape riceveranno e testeranno Alpha-2, i campioni dei prossimi accumulatori per auto elettriche.