Il pieno all’auto elettrica in 10 minuti, o anche meno. Potrebbe essere realtà entro la fine dell’anno in Cina, dove i colossi Byd e Catl lanceranno le proprie batterie al litio-ferro-fosfato (Lfp) con ricarica 6C, battezzate rispettivamente Blade 2.0 e Qilin 2.0.

Cosa significa? “C” è un moltiplicatore che indica la capacità dell’accumulatore di assorbire potenze maggiori della capienza; con un fattore pari a 6, le prossime batterie dei due produttori assorbiranno quindi potenze 6 volte superiori.

I campioni della ricarica

A riportare la notizia sono alcuni media locali, che ricordano come Catl abbia lanciato accumulatori con ricarica 4C e 5C solo pochi mesi fa.

Zeekr 001 (2023)

Zeekr 001

Li Mega

Li Mega

Una delle prime auto elettriche a montarli è la Zeekr 001, sul mercato cinese da fine febbraio con batteria Shenxing di Catl, da 4C di potenza, che si rifornisce dal 10% all’80% in 11-12 minuti, regalando un’autonomia aggiuntiva di 472 chilometri (nel ciclo di omologazione locale Cltc). Ad aprile è poi arrivata una versione Plus dell’accumulatore, da 1.000 km totali di percorrenza.

Altra campionessa della ricarica è la monovolume Li Mega, della quasi omonima Li Auto, dotata di batteria Qilin, sempre di Catl, ma con tecnologia 5C. Numeri simili richiedono ovviamente colonnine adeguate, ma la Cina si sta attrezzando.