Con 340 km di autonomia si può permettere anche gite fuoriporta, dove assetto e sterzo sanno divertire

Era forse una delle novità più attese del 2019 e ora eccola qua la Peugeot e-208, con quella letterina che cambia tutto. Con lei infatti la piccola francese diventa un’auto 100% elettrica, con le classiche misure da “piccola” ma la capacità di superare senza problemi i confini cittadini, grazie a un’autonomia di 340 km e una guida divertente.

Un’auto che segna un grande passo per la Casa francese sotto tutti i punti di vista. Perché al di là della rivoluzione elettrica ci sono anche stile e tecnologia completamente nuovi, assieme alla creazione di un sistema di servizi di ricarica per rendere più facile la vita di chi guida a emissioni zero.

Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

Come è fatta

Distinguere la Peugeot 208 elettrica dalle classiche versioni benzina o diesel può non essere facile, a patto che non la si guardi di fronte. È il muso infatti a rivelare la natura a emissioni zero della piccola francese, con la grossa mascherina chiusa e il Leone circondato da un profilo blu, il colore dell’elettrico in casa Peugeot. Per il resto le differenze non ci sono, segno di come in Peugeot vogliano “normalizzare” il più possibile l’elettrico, senza connotarlo in maniera differente per quanto riguarda l’estetica.

Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

Nell'abitacolo il discorso è lo stesso, con l’arredamento che segue fedelmente i dettami dell'icockpit (volante piccolo e in basso, strumentazione e infotainment in alto) evolvendolo nel segno della piena digitalizzazione. Un passo in avanti che porta strumentazione non solo digitale ma con grafica tridimensionale, che coniuga effetto WOW e praticità. Intorno l’ormai classica qualità Peugeot, che non fa a meno di plastiche dure (parliamo pur sempre di una piccola) ma le assembla con cura, con scricchiolii assenti e una generale impressione di solidità.

Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

C’è poi lo spazio, tipicamente da piccola, col posto guida comodo ma senza tanta “aria” intorno e che costringe a fare i conti con le strane (se non lo si è mai provato prima) posizioni dell’icockpit. Il volante va tenuto in basso, pena il non riuscire a vedere bene la strumentazione. Dietro si sta comodi in 2, a patto di non essere alti più di 180 cm. Il bagagliaio poi non fa miracoli, con 311 litri di capienza.

Lunghezza 4.05 metri
Larghezza 1.74 metri
Altezza 1,43 metri
Peso 1.455 kg
Capacità di carico 311 litri
Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

Motore

Il motore elettrico della Peugeot e-208 è montato sull’asse anteriore e nasce nello stabilimento di Tremy (Francia) dove verrà prodotto in 120.000 unità all’anno per servire, oltra alla piccola del Leone, anche DS 3 Crossback e-tense e Opel Corsa-e. Un motore sincrono a magneti permanenti in grado di svliluppare 100 kW (136 CV) e 260 Nm di coppia, girando fino a 14.000 giri al minuto, per uno 0-100 km/h in 8,1” e velocità massima, autolimitata, di 150 km/h.

Tipo sincrono a magneti permanenti
Potenza 100 kW
Coppia 260 Nm
Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

Batteria e autonomia

Basata su un pianale completamente nuovo chiamato e-CMP la nuova Peugeot 208 elettrica ha le batterie sistemate sotto il pavimento, così da abbassare il baricentro, con vantaggi nel piacere di guida. Pacco batterie agli ioni di litio da 50 kWh che, secondo lo standard WLTP, permettono di percorrere 340 km con una sola ricarica. Autonomia ben più che sufficiente per un classico tragitto casa-ufficio e che apre alla possibilità di trascorrere un weekend fuori porta, senza soffrire di range anxiety.

Tipo ioni di litio
Capacità 50 kWh
Autonomia 340 km
Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

Ricarica

I tempi di ricarica per la Peugeot e-208 viaggiano da un massimo di circa 16 ore attraverso una normale presa di corrente, a un minimo di 30 minuti per raggiungere l’80% di autonomia, a patto di collegarsi a colonnine da 100 kW. Ci sono poi 2 differenti tipologie di wallbox disponibili: monofase da 7,4 kW per un pieno in 8 ore e trifase da 11 kW e 5 ore e 15 minuti di attesa.

Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

Per facilitare la vita dei propri clienti Peugeot Italia ha studiato un piano con Enel X con 3 differenti pacchetti: street, per ricaricare presso le colonnine pubbliche, home, con installazione di wallbox nel proprio garage (con consulenza di uno specialista) e full charge, che integra le 2 soluzioni precedenti. Ricarica che può essere controllata e gestita anche da remoto tramite la app MyPeugeot, con funzioni dedicate proprio alla 208 elettrica.

Caricatore a bordo 7,4 kW
Tempo di ricarica a 7,4 kW 8 ore (100%)
Tempo di ricarica a 100 kW 30 minuti (80%)

Come va

La prima parola che viene in mente dopo i primi chilometri in compagnia della Peugeot 208 elettrica è “fluidità”. Un termine che si potrebbe “appiccicare” a qualsiasi auto elettrica, ma che sulla piccola francese trova compimento non solo per la classica erogazione del motore, ma per un armonico lavoro di ogni elemento che la compone.

Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

L’accelerazione è la classica da elettrica, con i 260 Nm che arrivano tutti e subito, senza schiacciarci contro il sedile ma dando quella fluidità (appunto) che fa venire il sorriso e permette di sgusciare via dal traffico, oppure affrontare le curve con gusto. Ad aiutare in questo ci pensa il baricentro particolarmente basso per via delle batterie sistemate sotto il pavimento. La loro presenza porta l’ago della bilancia a 1.455 kg, ma i circa 300 kg in più rispetto alla versione benzina quasi non si sentono.

Viaggiare in elettrico

È frizzante la 208 elettrica, senza però mai esagerare. Un’effervescenza che sale a galla quando si mette il selettore delle modalità di guida in “sport”, e allora il motore viene spremuto in tutto e per tutto, con buona pace dell’autonomia. Se si vuole invece avere il massimo dalle batterie meglio viaggiare in “Eco” o al massimo in “Normal”, sfruttando al meglio la frenata rigenerativa.

Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

Sulla e-208 i livelli di frenata rigenerativa sono 2: con il primo la decelerazione è simile a quella di una normale auto benzina o Diesel, nel secondo è più incisiva ma non troppo. Diciamo che mi sarei aspettato una decelerazione più decisa. Ma la 208 elettrica che ho guidato era ancora una pre serie e chissà che nelle versioni definitive possa cambiare qualcosa.

Accelerazione 0-100 km/h 8,1”
Velocità massima  150 km/h

Quanto costa

La Peugeot 208 elettrica ha un listino che parte da 33.400 euro, ai quali togliere 4.000 euro di ecobonus (6.000 se si rottama una vecchia auto) e arriva a 38.200 per la versione più ricca GT, allestimento dedicato esclusivamente alla piccola a emissioni zero.

Peugeot e-208, elettrica non solo per la città

Ma se acquistare un’auto per voi ormai è fuori moda, la e-208 è disponibile anche con formula di noleggio a lungo termine, con anticipo di 3.500 euro e rata mensile a partire da 359 euro (allestimento Allure) e un TCO (total cost of ownership, ovvero costo totale di possesso, compreso quindi di ricarica) di 399 euro al mese. Esattamente come le sorelle benzina e diesel, calcolando una percorrenza di 15.000 km all’anno.