Il SUV di Ingolstadt, anche Sportback, si arricchisce della versione più sportiva con tre motori e oltre 500 CV: ecco tutti i dati

La gamma dell’Audi e-tron si allarga con l’arrivo della versione di punta S, che abbiamo già potuto "spiare" nei mesi scorsi, bolide da 370 kW (503 CV) di potenza e quasi 1.000 Nm di coppia.

Disponibile sia con carrozzeria “normale” sia Sportback, sfrutta la spinta di tre motori elettrici, uno all’anteriore e due al posteriore, e può scattare da 0 a 100 km/h in soli 4”5, raggiungendo una velocità massima di 210 km/h.

Uno schema tutto nuovo

È proprio lo schema propulsivo a rappresentare la novità più succosa. Per la prima volta, infatti, l’Audi e-tron presenta un powertrain composto da tre motori.

Davanti si trova il già noto modulo da 150 kW (204 CV) e 355 Nm di coppia presente sulle altre e-tron in commercio, mentre dietro compare l’inedita soluzione con due motori al posteriore che lavorano in modo completamente indipendente (sono coordinati da una centralina elettronica) e che sono posizionati all’interno dello stesso alloggiamento in modo da ridurre gli ingombri. Sviluppano una potenza di 132 kW (180 CV) ciascuno.

L’auto, in condizioni di guida normali, può contare su una potenza di 320 kW (435 CV) e su una coppia di 808 Nm. Inserendo la modalità di guida S, però, per 8 secondi si può sfruttare il massimo potenziale di questa S, che arriva a 370 kW (503 CV) di potenza e 937 Nm di coppia.

Fotogallery: Audi e-tron S Sportback

Altezza (molto) variabile

L’Audi e-tron S è dotata di serie di sospensioni attive a controllo elettronico con settaggio specifico per questo modello. Possono variare l’altezza da terra dell’auto di ben 76 millimetri in base alla velocità, alle condizioni di guida e al programma dinamico selezionato.

Per garantire una dinamica di guida ancor più raffinata anche lo sterzo è stato riprogrammato. Dotato di rapporto variabile, aumenta il rapporto di demoltiplicazione all’aumentare dell’angolo, in modo da garantire maggiore direzionalità e più precisione tra le curve.

Autonomia fino 365 km

Per quanto riguarda la batteria, la versione S monta lo stesso pacco della e-tron 55 quattro, composto da 36 moduli contenenti 12 celle ciascuno. La batteria ha una capacità di 95 kWh e garantisce un’autonomia di 360 km sulla versione Suv e di 365 km sulla versione Sportback, che come abbiamo potuto testare con mano può avvalersi di una migliore aerodinamica.

Audi e-tron S Sportback (2020) nella prova

Fuori i muscoli

Esteticamente la versione S si distingue dalle altre per una serie di dettagli sportivi che ne esaltano il carattere sportivo.

Ci sono carreggiate allargate di 23 millimetri per lato, cerchi in lega da 20” – ma in opzione si possono montare quelli da 21” o da 22” – con pinze freno nere all’interno, paraurti anteriore maggiorato con prese d’aria laterali che indirizzano i flussi sopra le ruote diminuendo le turbolenze, spoiler integrato al posteriore e fondo estrattore.

Ci sono anche delle prese d’aria mobili che si aprono per raffreddare i freni anteriori in caso di necessità.

Audi e-tron S Sportback (2020) nella prova

Dentro tra gli elementi distintivi del modello ci sono i sedili sportivi, che possono essere sostituiti con altri ancor più ergonomici con rivestimenti in pelle e Alcantara, e per una serie di altri dettagli tra cui i loghi “S” che impreziosiscono il volante, la leva del cambio e il battitacco.

In vendita in autunno, da 93.800 euro

La versione S dell’Audi e-tron è disponibile con entrambe le varianti di carrozzeria. Arriverà sul mercato nell’autunno di quest’anno e avrà prezzi di poco sotto i 100.000 euro. In Germania, nello specifico, la e-tron S costerà 93.800 euro, mentre la e-tron S Sportback 96.050 euro.