Come Volkswagen, Aiways. Il costruttore cinese produce dal 2019 il SUV elettrico U5, che ha una lunghezza di 4,68 metri. Ora la Casa di Shangrao (nome che dirà poco ai più, ma che identifica una metropoli da 7 milioni di abitanti) presenta una versione coupé della U5, che si chiama U6. Ed ecco perché viene in mente Volkswagen, e più precisamente la storia di ID.4 e della prossima ID.5.

Tornando alla Aiways U6, l’auto è arrivata alla fase di preproduzione. La Casa sta mettendo a punto le linee per avviare la realizzazione degli esemplari definitivi del SUV che, dopo l’esordio della U5, rappresenta a tutti gli effetti il secondo modello della Casa.

Una piattaforma comune

Aiways, per U5 e U6, sfrutta la stessa piattaforma. Si tratta della MAS, acronimo che sta per More Adaptable Structure). Proprio la base comune fa pensare che le due vetture condividano anche powertrain e caratteristiche tecniche.

La Aiways U5 (e con tutta probabilità anche la U6), nello specifico, adotta una batteria da 63 kWh che alimenta un motore elettrico posto sotto il cofano anteriore che scarica a terra, attraverso le ruote davanti, una potenza di 204 CV (anche qui, i richiami alla Volkswagen ID.4 non possono non venire in mente). La U5, in questa configurazione, ha un’autonomia di 410 km secondo il ciclo WLTP.

Aiways U6 (2021)

Arriva in Europa

La Aiways U6 (a differenza della U5) dovrebbe arrivare in vendita anche sui mercati del Vecchio Continente. A quanto pare, potrebbe essere distribuita attraverso i punti vendita di Euronics, catena di grande distribuzione per l’elettronica di consumo che dovrebbe aver stretto accordi in questo senso con il costruttore.

Viste le caratteristiche tecniche e le dimensioni dovrebbe scontrarsi con modelli come la già citata ID.4 (qui la nostra prova completa), la  Skoda Enyaq o la MG Marvel R. Nulla è stato ancora diramato però riguardo a prezzi e allestimenti.  

Fotogallery: Aiways U6 (2021)