Durante l’evento per la presentazione ufficiale dei Tesla Megapack a Moss Landing, in California, la Casa americana ha mostrato un nuovo prototipo di recente costruzione del Cybertruck.

Lo spigoloso pick-up elettrico, che stando agli ultimi proclami arriverà nel 2023, era dotato di un tergicristallo anteriore posizionato perpendicolarmente in prossimità del montante anteriore sinistro e di interni più definiti, segno che la futura versione di serie si sta avvicinando.

Quasi di serie

Come si vede da vari video e da alcune immagini pubblicate sui social, durante la cerimonia del taglio del nastro, a fianco di tecnici e operai, un Tesla Cybertruck ha fatto bella mostra di sé, facendosi riprendere anche in movimento.

Come si può vedere, il tergicristallo allineato al montante sinistro è più piccolo rispetto a quello mostrato in una precedente occasione su un altro prototipo. Lo stesso Elon Musk aveva detto che quello non era da considerarsi definitivo e che, anzi, era esageratamente grande.

 

Ancor più interessanti sono i pochi scatti degli interni. Si vede il volante yoke (smontato nella sua parte anteriore e senza airbag) l’immancabile touchscreen centrale e anche una zona dietro al volante che dovrebbe contenere un secondo monitor dall’accentuato sviluppo orizzontale.

 

Aspettando le Giga Press 9000

Moss Landing ospita diversi progetti legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e alcuni impianti di accumulo come quello composto proprio da Tesla Megapack da 730 MWh per PG&E (la Pacific Gas and Electric), che è uno dei più grandi al mondo e che dopo aver avviato una prima fase di test circa 6 mesi fa ora si appresta a entrare in funzione a pieno regime.

 

Tornando al Cybertruck, vale ricordare che questo esemplare di preserie non è ancora definitivo neanche riguardo al metodo costruttivo. Si sa, infatti, che Tesla sta allestendo alcune linee dotate di un’impressionante Giga Press di nuova generazione da 9.000 tonnellate che sarà utilizzata proprio per lo stampaggio della scocca del pick-up.