“Il 2035 è un cambiamento importantissimo. I futuri clienti che andranno in elettrico devono familiarizzarci. E iniziative come queste ne sono funzionali. Arrivare a vendere solo auto elettriche richiede uno sforzo comune, ma qui si può vivere la nuova mobilità in prima persona”.

Parola di Giuseppe Bitti, amministratore delegato di Kia Italia, che presenta così la Energy House della Casa a Roma. Si trova all’interno dell’Enel X Store a Corso Francia 212, dove rimarrà fino a giugno. Ma, nel frattempo, gli automobilisti potranno fare una capatina per sapere qualcosa di più sulle vetture a batteria.

Cosa c’è nella Energy House

Nella Energy House, i clienti potranno “conoscere da vicino i prodotti di Kia e le soluzioni di Enel, nonché vivere una brand experience immersiva dei due brand”, come sa sapere il Costruttore coreano.

“Per l’occasione – aggiunge – gli spazi interni dello store sono stati rimodulati da Enel X coinvolgendo il cliente nella ridefinizione del concept dello store con un protocollo sperimentale di ricerche che ha permesso di co-creare uno spazio a misura dei suoi bisogni.

A partire dall’area esterna allo store che da un luogo di passaggio si è trasformata in un luogo di sosta con ampio utilizzo di materiali naturali e di aree verdi che favoriscono il comfort ambientale e l’incremento della biodiversità, generando un impatto positivo e diretto sia sui servizi ecosistemici che sul benessere umano”.

Foto - Kia-Enel X Way

La Energy House di Kia

Foto - Kia-Enel X Way

Kia nell'Enel X Store

Con questa operazione, la Casa pone un altro tassello verso la trasformazione da semplice “car maker” a “sustainable mobility solutions provider”. Un’iniziativa che si inserisce nel piano di elettrificazione Kia, che lancerà 14 modelli a batteria entro il 2027. Il 2026 sarà invece l’anno in cui la Casa raggiungerà quota 500.000 veicoli elettrici venduti in tutto il mondo, mentre la carbon neutrality è fissata al 2045.

La ricarica del futuro

Intanto, ecco la Energy House nell’Enel X Store di Roma a Corso Francia 212, dove il player vanta sia 6 punti di ricarica Hpc (High power charging), con potenza fino a 350 kW, che WayPole in AC da 22 kW + 22, oltre che un WayMedia, “l’innovativo pannello digitale integrato da due WayBox”.

Dell’inaugurazione ne avevamo raccontato nel video qui sotto, spiegando come hub del genere predicano il futuro della mobilità: le stazioni di ricarica non saranno infatti dei semplici punti di passaggio, ma luoghi di servizi e ristoro, dove prenderà un caffè, pagare le bollette e fare test drive.

“Il cliente è stufo degli status quo – commenta Giuseppe Mazzara, capo comunicazione marketing di Kia –. Avere un cliente differente significa cominciare a cambiare, ma non c’è un solo modo. Il cliente è in viaggio, in movimento, e bisogna ingaggiarlo in maniera olistica”.

Da parte sua, Augusto Raggi, responsabile di Enel X Italia, ricorda come l’area in cui sorge lo Store sia “bonificata”: “Questo è il primo dei 15 in Italia e il primo per esperienza di ricarica Hpc. Il cittadino che viene qui, per decidere se diventare cliente o no, può sperimentare i prodotti e servizi di elettrificazione”.

Sulla stessa linea è Federico Caleno, responsabile Enel X Way Italia: “Oggi ci troviamo nella prima stazione urbana di ricarica ad altissima potenza nata in Italia, realizzata per dare un impulso deciso alla diffusione della mobilità elettrica in tutto il Paese. Recentemente ne abbiamo inaugurata un’altra a Roma a pochi passi da qui dimostrando quanto in questa fase sia essenziale investire su stazioni ultrafast che rendono i tempi di ricarica rapidissimi”.

Fotogallery: Kia-Enel X Way