L’auto elettrica economica non è ancora pronta. Nel senso che ci lavorano tutti i Costruttori, ma quasi nessuno è ancora riuscito a realizzarne una. Almeno, non con metodi che potremmo definire “tradizionali”. 

Stellantis sta però cercando di bruciare le tappe e ha ufficialmente immesso sul mercato una vettura a zero emissioni che costa meno di 25.000 euro (in futuro, anzi, scenderà sotto la soglia del 20.000) e che apre la strada a una nuova famiglia di modelli alimentati esclusivamente a batteria dal prezzo contenuto.

Si chiama Citroen e-C3, sarà in consegna a brevissimo e ha tutte le intenzioni di scombussolare gli equilibri del mercato. Conosciamola meglio.

Tanti modi per risparmiare

La Citroen e-C3, prima di tutto, nasce sulla piattaforma Smart Car, che Stellantis produce in India e usa per modelli da vendere nei mercati emergenti. Deriva dalla CMP, progettata da PSA prima del matrimonio con FCA e che esordì nel 2018 con la DS 3 Crossback.

Citroën e-C3 (2024)

La nuova Citroën e-C3

Piattaforma multialimentazione, in questa versione elettrica adotta una batteria al litio ferro fosfato da 44 kWh prodotta dal colosso cinese CATL.

Quanto influiscono queste scelte sul prezzo? Facciamo un paragone. La Jeep Avenger, che con la e-C3 ha diverse similitudini sia nelle dimensioni sia nelle forme (basti guardare il montante posteriore), costa tra i 10.000 e i 15.000 euro di più. Però, tra le tante differenze, adotta anche una batteria più grande (arriva a 54 kWh) e con chimica tradizionale (nichel manganese cobalto).

Citroen e-C3 2023

La Citroen e-C3 prodotta e venduta in India dal 2023

Si trasforma in un SUV

Andiamo oltre. La Citroen e-C3, in questa ultima evoluzione, si trasforma in un SUV. Misura 4,01 metri di lunghezza (2 centimetri in più rispetto alla precedente), 1,57 m di altezza (10 centimetri in più) e ha una larghezza 1,76 metri. Aumenta anche l’altezza da terra, da 13 a 16 centimetri.

  • Lunghezza: 4,01 metri
  • Larghezza: 1,76 metri
  • Altezza: 1,57 metri
  • Bagagliaio: 310 litri
Citroën e-C3 (2024)

La parentela con la Jeep Avenger è evidente soprattutto al posteriore

Il passaggio da utilitaria a city-SUV comporta anche un deciso cambio di look: le linee morbide lasciano spazio a una sagoma più squadrata e dalla muscolatura più decisa. Come da tradizione per il brand del Double Chevron, anche la e-C3 adotta gli ormai noti smorzatori dinamici progressivi, cuscinetti fine corsa degli ammortizzatori che riducono sensibilmente le vibrazioni e gli scossoni trasmessi all’abitacolo quando si procede su fondi sconnessi, creando quello che la Casa ha definito effetto “tappeto volante”.

Anche dentro, l’ambiente è prettamente “Citroen”, per i toni chiari dei rivestimenti dei sedili e la strumentazione che sfrutta anche un piccolo monitor a sviluppo orizzontale che svolge una funzione simile a quella di un head-up display. Per l’infotainment, il sistema varia in base alla versione: con l’allestimento più ricco c’è il classico touchscreen centrale; con quello d’attacco, invece, c’è un dock che accoglie uno smartphone e consente una certa interazione tra l’auto e il dispositivo esterno.

Citroën e-C3 (2024)

La Citroën e-C3 adotta il nuovo logo del brand del Double Chevron

Fino a 320 km di autonomia

Dal punto di vista meccanico, l’auto monta un motore elettrico a magneti permanenti montato all’anteriore che trasmette il moto alle ruote davanti. Sprigiona una potenza di 113 CV (83 kW) che le consente di scattare da 0 a 100 km/h in 11” e raggiungere una velocità di 115 km/h.

Dal punto di vista dell’autonomia, con un pieno di elettroni promette di percorrere fino a 320 km. Per quanto riguarda la ricarica, la batteria della Citroen e-C3 elettrica può ricevere energia sia in corrente alternata sia in corrente continua, fino a 100 kW. Un valore di tutto rispetto, che consente di passare dal 10% all’80% della carica in circa 25 minuti.

  • Batteria: 44 kWh
  • Ricarica: fino a 100 kW
  • Autonomia: 320 km WLTP
  • Potenza max: 113 CV
  • Coppia max: n.d.
  • 0-100: 11"0
  • Velocità max: 115 km/h
Citroën e-C3 (2024)

Citroën e-C3: per un pieno di energia a 100 kW bastano 25 minuti

Prove di Panda

La Citroen e-C3 è un modello significativo di per sé, avendo un prezzo di listino che parte da 23.900 euro. Ma assume ancor più importanza perché, come detto, apre la strada a una famiglia di vetture elettriche che arriveranno nei prossimi anni e consentiranno a Stellantis di popolare un segmento di mercato ancora poco affollato.

Tra le auto più attese, la tanto annunciata Fiat Panda, che con la prossima generazione sarà anche elettrica. Ma per quella c’è ancora tempo.

Fotogallery: Citroen e-C3 (2024)