Secondo le ultime indiscrezioni il modello da 20.000 euro sarebbe in sviluppo: progettata e prodotta in Cina, sarà presentata nel 2022

Che Tesla sia in procinto di realizzare una vettura compatta da 25.000 dollari/20.000 euro è cosa nota. Che sarà progettata e prodotta in Cina anche. Ma secondo la cinese Sina Motors la Casa di Palo Alto sarebbe molto più avanti del previsto (o meglio, di quanto ipotizzato fino ad oggi).

A quanto pare Elon Musk è già in procinto di condurre la valutazione di impatto ambientale e vorrebbe arrivare in strada per i primi test già entro la fine del 2021. Prima di queste indiscrezioni era opinione comune che quella che probabilmente sarà chiamata Model 2 sarebbe arrivata non prima del 2024 o 2025.

Presentazione nel 2022

Tra le ultime notizie indiscrezioni sulla baby-Tesla c’è anche quella che afferma che debutterà al prossimo Salone dell’Auto di Guangzhou, manifestazione cinese che sta assumendo sempre maggiore importanza (anche internazionale) e che si concentra su auto elettriche e vetture ad alimentazioni alternative. Organizzato ogni due anni, si terrà nella seconda metà del 2022.

Tesla, la piccola progettata e prodotta in Cina

La Casa, per ora, mantiene il massimo riserbo sul progetto. Elon Musk in passato ha detto che la gamma, con l’arrivo del Cybertruck, non sarà toccata per almeno tre anni, ma durante la relazione sugli utili del quarto quarto del 2020 per la prima volta si è menzionato il fatto che si fosse al lavoro su un modello futuro.

Sarà la prima Made in China

Aspettando notizie più dettagliate, intanto sappiamo già che la Model 2 (per ora chiamiamola così) sarà la prima Tesla a non essere disegnata da Franz Von Holzhausen, storico designer della Casa. Elon Musk infatti ha assunto tecnici e progettisti cinesi per rendere la divisione orientale non solo dal punto di vista della produzione delle auto, ma anche per tutto il resto (ed è questo il motivo per cui a fianco della Gigafactory Shangai sta sorgendo una fabbrica per le batterie e una fabbrica per la produzione dei Supercharger).

Secondo Sina Motors la Model 2 nascerà sulla stessa piattaforma della Model 3, anche per una questione di economie di scala. Non si sa però se la stessa Model 3 non sarà sottoposta ad aggiornamenti da qui a quando andrà in produzione la Model 2. I nuovi metodi costruttivi della Model Y, infatti, potrebbero essere applicati anche ad altri modelli della Casa.