Agli Electric Days Digital 2021 Fabrizio Maronta e Massimo Nordio raccontano le sfide geopolitiche legate alla mobilità elettrica

Durante gli Electric Digital Days 2021, evento in programma dall’8 al 12 febbraio sulla piattaforma dedicata www.electricdays.it sono tanti i temi trattati riguardo alla mobilità elettrica e la transizione energetica.

Uno tra questi riguarda l’impatto dell’auto elettrica a livello globale, sia sotto il profilo della lotta alle emissioni sia dal punto di vista economico, visto che proprio intorno all’auto elettrica si creeranno nuovi equilibri e nuovi scenari.

La sfida dell’UE

L’Europa, in tutto questo, può avere un ruolo centrale. Prima di tutto perché ha le norme sulle emissioni più severe al mondo, e poi perché, come dimostrano i dati di mercato del 2020, è diventata il primo mercato per auto elettrificate superando proprio la Cina.

CATL

Ma auto elettrica non è solo dati di vendita. È indotto, produzione di batterie, software, tecnologia, infrastruttura. Fabrizio Maronta, responsabile relazioni internazionali di Limes Italia, e Massimo Nordio, amministratore delegato di Volkswagen Group Italia affrontano il tema spiegando dove si costruisce il vero vantaggio competitivo.

La Cina è leader

Per ora è la Cina a farla da padrone, con la produzione di più della metà delle celle agli ioni di litio e una fitta rete di fornitori che arriva fino alle compagnie estrattive che possono fornirle le materie prime necessarie alla produzione delle batterie.

Ma l'Europa sta correndo ai ripari, con forti investimenti e una strategia condivisa e transnazionale. E gli USA? Con Biden alla Casa Bianca hanno dichiarato di voler invertire velocemente la rotta e diventare leader anche in questo settore.