Progettato da una startup californiana, ha già raccolto 80 milioni di finanziamenti. E ci scommettono anche le celebrità di Hollywood

Quando si parla di auto elettrica si parla sempre di batteria. Ad essa sono legate in effetti le prestazioni in termini di autonomia e tempi di ricarica. Ma i più attenti sanno che non si può sottovalutare il motore.

Tra i più attenti ci sono il fondatore di Microsoft Bill Gates, l’attore Robert Downey Jr (l’Iron Man della Marvel, per capirci) e un ex pezzo grossissimo di Apple come Toy Fadell (uno dei padri dell’iPod e dell’iPhone). Questi, insieme a molti altri, hanno deciso di investire nella startup americana Turntide, di cui abbiamo già parlato in passato proprio per i loro motori intelligenti.

80 milioni di finanziamento

Proprio il loro smart engine fa gola a molti: grazie ad una tecnologia proprietaria, è in grado di incrementare l’efficienza e ridurre il consumo di energia del 25% rispetto ai sistemi tradizionali.

La cosa piace, e ha convinto i personaggi noti di cui sopra, insieme ad altri soggetti (c'è anche Amazon), a investire nel progetto, permettendo all’azienda di raccogliere 80 milioni di dollari. Ma dove sta il segreto del successo della Turntide? Lo spieghiamo in sintesi.

Ridurre gli sprechi

Il funzionamento di un motore elettrico è noto: converte l’elettricità in moto attraverso magneti che generano campi magnetici che avviano la rotazione di un albero.

Ma buona parte dell’energia che arriva ai magneti non contribuisce attivamente al moto: va sprecata. Turntide allora ha capito che può ottenere la stessa rotazione anche accendendo a intervalli regolari i magneti.

Nei motori intelligenti della startup californiana il flusso di energia verso i magneti è interrotto anche 20.000 volte al secondo. E questo processo, se funziona correttamente, permette di risparmiare fino al 30% di energia.

Presto sulle auto

Il Ceo di Turntide Ryan Morris commenta così l’intuizione dietro al successo della sua azienda: “Il motore elettrico è stato inventato nel 1838 e da allora ha sempre funzionato nello stesso modo. Con l’arrivo dei computer e dell’informatica, però, si sono aperte nuove opportunità. È lì che noi ci siamo concentrati per ottenere vantaggi”.

Per ora i motori elettrici intelligenti della Turntide sono utilizzati principalmente nei grandi impianti di aerazione di fabbriche e grossi edifici. Al momento l’azienda ha installato 5.000 motori ma entro la fine del 2021 arriverà a 50.000.

Gli ingegneri sono però al lavoro su motori intelligenti per l’automotive. Gli analisti infatti credono che in pochi anni proprio quello dell’auto elettrica sarà il principale mercato per questa tecnologia.