Autonomia fino a 510 km, ricarica a 350 kWh e, nella versione GT, 585 CV e uno 0-100 in soli 3"5

Kia lo aveva detto: la EV6 avrebbe aperto il nuovo corso della Casa coreana in termini di mobilità elettrica. Dopo averne svelato design e filosofia generale, ora si scende nel dettaglio di quello che è il primo di 7 modelli a zero emissioni che arriveranno da qui al 2025 e che saranno tutti identificati dalla sigla EV seguita da un numero compreso tra 1 e 9 (non si sa ancora quali cifre non saranno utilizzate).

Crossover nel vero senso della parola, visto che punta a sintetizzare in un unico modello lo spazio e il comfort di un’auto da famiglia con le prestazioni di una vettura sportiva e che riflette questo dualismo anche nello stile e nell’impostazione dell’abitacolo, la Kia EV6, che nasce sulla piattaforma Hyundai E-GMP, sarà offerta in varie configurazioni meccaniche.

A due o quattro ruote motrici

Prima di tutto, Kia conferma che due saranno i tagli di batteria disponibili: si parte dal pacco da 58 kWh e si arriva a quello da 77,4 kWh. In entrambi i casi si può scegliere la configurazione con un solo motore elettrico e trazione posteriore o quella con due motori, disposti uno per asse e le quattro ruote motrici.

La EV6 con batteria da 58 kWh e un solo motore elettrico ha 170 CV di potenza mentre quella con due motori raggiunge i 235 CV e un picco di coppia di 605 Nm. In questa configurazione l’auto è in grado di scattare da 0 a 100 in 6”2. La EV6 con batteria più grande, invece, ha 229 CV nella versione con un motore e 325 in quella con due motori. La prima vanta un’autonomia di 510 km nel ciclo WLTP, la seconda, che sacrifica qualcosa in termini di “range” tocca i 100 all’ora con partenza da fermo in 5”2.

La GT, per chi non si accontenta

Per sottolineare la natura sportiva dell’elettrica coreana sarà disponibile anche un allestimento GT-Line che introduce una caratterizzazione estetica più aggressiva e che può essere ordinato sia con la versione a 58 kWh sia con quella da 77,4 kWh.

Fotogallery: Kia EV6 GT

La gamma, però, si completerà con la cattivissima GT, sportiva di razza, che adotta la batteria più grande e due motori elettrici in grado di sviluppare una potenza di sistema di 585 CV e una coppia complessiva di 740 Nm. L’auto scatta da 0 a 100 in 3”5 e tocca una velocità massima di 260 km/h. Vera e propria vetrina tecnologica per la Casa, ha un software di controllo del differenziale a slittamento limitato che massimizza il piacere di guida.

  • Batteria: 77,4 kWh
  • Trazione: quattro ruote motrici
  • Potenza max: 585 CV
  • Coppia max: 740 Nm
  • 0-100: 3"5
  • Velocità max: 260 km/h

Ricarica a 350 kWh

Prestazioni a parte, il fatto che la Kia EV6 nasca sulla nuova piattaforma del gruppo coreano (quella che ha debuttato in anteprima assoluta con la Ioniq 5) porta con sé evidenti vantaggi in termini di ricarica. La batteria con architettura a 800 volt, infatti, permette di fare un pieno di energia a velocità fino a 350 kW. Significa che si passa da 10 a 80% in 18 minuti e che, per guadagnare 100 km di autonomia in più bastano 4 minuti e mezzo di sosta a una colonnina ultrafast.

Oltre a questo, l’auto sarà dotata anche di tecnologia Vehicle to Load, che permette di rilasciare energia e caricare un dispositivo esterno: un telefono, un utensile ma anche un’altra auto.

Kai EV6 grigia

Tra software OTA e ADAS

Moderna nel powertrain, la Kia EV6 vuole mostrarsi all’avanguardia anche sotto altri aspetti. Per questo, ad esempio, ha un sistema di infotainment con touchscreen centrale da 12” dotato di software Kia Connect di ultima generazione e in grado di ricevere aggiornamenti over the air, la strumentazione digitale e l’head up display.

Molto ricca anche la dotazione inerente i sistemi di sicurezza attiva, che ai soliti dispositivi come il cruise control adattivo, il mantenimento attivo della carreggiata o la frenata d’emergenza aggiunge altre tecnologie di ultima generazione.

  • Safe Exit Assist (SEA): è una funzione volta ad impedire collisioni laterali. In particolare, quando l’occupante apre la portiera, il sistema (dotato anche di dispositivo child lock per la sicurezza dei bambini) avverte l’eventuale sopraggiungere di un veicolo riducendo il rischio di collisioni.
  • Highway Driving Assist 2 (HDA 2): è un sistema che vigila sul mantenimento della distanza di sicurezza dal veicolo che precede in base alla velocità e controlla che il veicolo non esca dalla carreggiata, anche in marcia non rettilinea. Nel traffico, il sistema HDA 2 monitora la presenza di veicoli nelle immediate vicinanze al fine di ridurre il rischio di collisioni. Inoltre, con le mani del guidatore sul volante e al di sopra di una determinata velocità, attraverso il comando sulla leva degli indicatori di direzione, EV6 potrà spostarsi nella corsia corrispondente a seconda della volontà del conducente.
  • Remote Smart Parking Assist (RSPA): si tratta di una tecnologia che permette di manovrare EV6 nella fasi di posteggio, rimanendo all’esterno del veicolo e utilizzando solo il telecomando.

Fotogallery: Kia EV6