Jaguar Land Rover ha piani ambiziosi per il futuro. Jaguar, in particolare, sarà un brand interamente elettrico entro pochi anni e sfrutterà la transizione per riposizionarsi sul mercato, occupando segmenti più alti ed esclusivi.

Per sostenere questo processo verso le zero emissioni, il gruppo britannico ha aperto in Inghilterra un nuovo centro di prova dedicato proprio ai veicoli elettrici.

Processi di sviluppo più efficienti ed economici

La struttura si chiama Future Energy Lab e ha sede a Whitley, cittadina a poca distanza da Leeds. Il nuovo laboratorio è finanziato con un investimento da 250 milioni di sterline, pari a poco meno di 300 milioni di euro.

Con questo centro sperimentale, Jaguar Land Rover effettuerà tutta una serie di test e valutazioni sulla prossima famiglia di veicoli dei due brand senza la necessità di spostare prototipi in giro per il mondo.

Riproducendo condizioni di temperatura e sottoponendo le auto a numerosi tipi di sollecitazioni, potrà lavorare sulla messa a punto in loco, risparmiando soldi e tempo.

Jaguar Vision Gran Turismo SV

Jaguar Vision Gran Turismo SV: concept digitale di una sportiva da corsa elettrica

Tutto pronto per 9 modelli elettrici 

Jaguar Land Rover, grazie al sostegno della Casa indiana Tata, che ne è proprietaria dalla primavera del 2008, ha affermato di essere pronta a investire 15 miliardi di sterline (17,2 miliardi di euro) nei prossimi 5 anni a sostegno della transizione.

La prima vettura elettrica del gruppo, che sarà una berlina di lusso a marchio Jaguar, verrà presentata nel 2025. A essa seguiranno altri modelli alimentati esclusivamente a batteria per un totale di 9 nuove vetture attese da qui alla fine del 2030.

A sostegno dei piani elettrici di Jaguar e Land Rover, Tata sta lavorando anche per la creazione di un distretto inglese per la produzione di batterie. Lo sta facendo con la collegata Agratas, che dovrebbe avere la propria Gigafactory nei dintorni di Coventry.

Fotogallery: Jaguar Vision Gran Turismo SV