La Casa ha presentato il suo primo modello a zero emissioni e baricentro alto con 300 km di autonomia e ricarica rapida

Molti credono che al mercato indiano succederà esattamente quello che è accaduto al mercato cinese, solo con 10-20 anni di ritardo. Il potenziale c'è, visto il numero di abitanti e la forte crescita economica che sta animando il paese asiatico. Se le previsioni saranno confermate, allora tra un decennio si parlerà spesso di auto elettriche per l'India. Oggi, intanto, è l'ora della Tata Nexon, primo SUV a zero emissioni prodotto dalla Casa indiana (per ora) proprio per il mercato interno.

Già aperti i preordini

L'auto, che ha le dimensioni esterne compatte (con una lunghezza di 3,99 metri), è già sul mercato nelle versione 1.2 turbo benzina e 1.5 turbodiesel, entrambe da 110 CV. Ora la Casa ha aperto gli ordini per la variante a batteria, che sarà offerta in tre varianti e avrà prezzi compresi tra 17.700 e 21.500 euro

Tata Nexon EV

Inizialmente l'auto sarà venduta sul solo mercato indiano, ma dalla Tata Motors specificano che si tratta di una strategia commerciale che sarà adottata soltanto nel primo periodo e che la Nexon potrebbe essere proposta anche altrove in futuro. 

Tata nexon

300 km con un pieno

L'auto è dotata di una batteria da 30,2 kWh che alimenta un motore elettrico a magneti permanenti da 129 CV. Quanto basta per scattare da 0 a 60 km/h in 4"6 e per raggiungere i 100 all'ora con partenza da fermo in 9"9. Interessante il fatto che la Tata Nexon possa ricaricarsi in 8 ore attraverso una normale presa di corrente ma che possa anche tornare all'80% in una sola ora attraverso colonnine a corrente continua.