Il SUV elettrico è stato avvistato senza camuffature in Cina: vediamo tutte le immagini e le informazioni raccolte finora

In Europa Volkswagen testa su strada la ID.4 con enormi camuffature, puntando a confondere le idee a paparazzi e addetti ai lavori con modifiche estetiche che cercano di far passare la prossima elettrica della famiglia ID per una Kia o una Opel. In Cina, però, il crossover atteso per il 2021 è stato avvistato per la prima volta senza veli

La ID.4 non ha un design rivoluzionario, ma curato e molto concreto. Ci si aspettava fosse realmente così sia per le concept che ne hanno anticipato l'arrivo sia per quanto già mostrato dalla ID.3, i cui ordini partono proprio oggi, che ha portato al debutto una serie di elementi di stile che saranno comuni a tutte le elettriche di nuova generazione della Casa. 

Una fiancata sinuosa

Senza dimenticare che anche i vari muletti avvistati in giro, pur con pesante camouflage, avevano fatto intuire forme e proporzioni. Guardando la ID.4 definitiva, però, una cosa salta all'occhio.

Di profilo infatti sottolinea una forma a "bottiglia di Coca Cola", per dirla all'americana. Con linea di cintura sinuosa, che si abbassa nella zona del montante centrale e che asseconda l'andamento ad arco dei passaruota con evidenti rigonfiamenti. Insomma, il carattere non manca.

Fotogallery: Volkswagen ID.4 senza veli

Barra led al posteriore

Sul frontale, almeno a giudicare da queste foto, non è stata prevista la barra luminosa che sulla concept correva da faro a faro, sostituita da un baffo cromato.

La barra luminosa orizzontale è presente invece al posteriore: si interrompe solo nella parte centrale per lasciare spazio allo stemma VW. Si inserisce all'interno di una fascia nera lucida che stacca con la carrozzeria e che comprende anche i due gruppi ottici principali.

Purtroppo, l'esemplare avvistato in Cina è stato fotografato solo dall'esterno. Non ci sono immagini dell'abitacolo. 

La gamma si sdoppia?

Si è parlato in passato della possibilità di vedere la ID.4 in due varianti, Crozz e X, con la seconda che, grazie all'adozione di un secondo motore elettrico dovrebbe avere anche le quattro ruote motrici. Per ora, non si hanno informazioni sulle differenze. Con tutta probabilità si tratterà solo di due diversi allestimenti estetici e, appunto, del powertrain più complesso.

Non è ancora del tutto chiaro, inoltre, se arriveranno entrambe anche in Europa e in America o se invece la doppia gamma sarà riservata alla sola Cina. Non resta che attendere informazioni ufficiali al riguardo, o qualche altro incontro fortunato.

Model Y e Mustang Mach-E nel mirino

Dettagli sulla gamma a parte, la Volkswagen ID.4 andrà a scontrarsi con auto del calibro della Tesla Model Y, che sta riscontrando qualche problema di "qualità", e della Ford Mustang Mach-E. Prodotta nello stabilimento tedesco di Zwickau, si dovrebbe presentare, come la ID.3, con tre tagli di batteria, da 45, 58 e 77 kWh. Con il più capiente punterà ad un'autonomia di 500 km.

  • Potenza max: da 110 kW (140 CV) a 140 kW (190 CV)
  • Coppia max: da 310 Nm
  • Autonomia: da 330 km a 500 km
  • Capacità batteria: da 45 kWh a 77 kWh
  • Potenza di ricarica in DC: da 50 a 125 kW
  • Potenza di ricarica in AC: da 7,2 a 11 kW
  • Prezzo: a partire da circa 35.000 euro
  • Commercializzazione: 2021